Skip links

Link Building

L'importanza dei Link per un buon posizionamento in serp.

Come utilizzare correttamente i link per migliorare il posizionamento del proprio sito

I Link sono ancora importanti per il ranking su Google

Tra i principali fattori di ranking su Google troviamo i Link, cosa che ormai non ci sorprende particolarmente dato che da quando è nata la SEO si parla di Link come uno dei fattori per posizionarsi sul famoso motore di ricerca della Silicon Valley.

Uno studio recente in tema di ranking conseguito da Stone Temple Consulting, acquisita da Perficient, negli Stati Uniti ha evidenziato l’importanza dei collegamenti e come essi incidano sul posizionamento.

Nell’articolo scritto da Barry Schwartz si evince che i Link sono ancora molto importanti per un ottimo posizionamento su Google, dimostrandolo per l’appunto con lo studio sulle variazioni di ranking tra siti e keyword.

Cosa mostrano i dati

I dati raccolti utilizzando 27.000 query, in diversi settori, mostrano un forte collegamento tra il posizionamento e la presenza di Link.

Suddividendo per settori rimane comunque evidente come ci sia una stretta correlazione tra questi due fattori.

In conclusione possiamo affermare che ancora oggi, dopo essere state analizzate oltre 27.000 query in diversi settori di interesse. il fondatore di Stone Temple, Eric Enge, ha riconfermato l’enorme potenziale di una buona Link Building oltre ad essere strategicamente importante per ogni strategia SEO.

 

Le conferme della ricerca

Questo report ha riconfermato quello che nel mondo SEO è ormai un pilastro portante, ovvero la buona qualità e importanza dei Link presenti in un sito web.

Attenzione però a pensare che sia il fattore predominante, niente di più sbagliato!

I Link sono sì importanti per un’ottima SEO ma, come sappiamo bene, i fattori di ranking su Google sono più di 200 ed ognuno di questi è da tenersi in considerazione quando si sta imbastendo una strategia di posizionamento.

Qualità e inerenza

Citando lo studio di Stone Temple sia la qualità ma soprattutto l’attinenza dei Link è fondamentale per un buon posizionamento.

Un collegamento efficace deve essere coerente con la pagina nel quale viene riportato, ovvero deve essere fortemente in tema con quello che viene proposto sul sito che lo richiama per dare i frutti sperati.

In questa formula entra in gioco anche la qualità del dominio dal quale proviene e non pensiate sia meramente il numero di Link a contare ma bensì le caratteristiche di quest’ultimo.

Il report riporta successivamente alcuni esempi di lavori svolti, attraverso un’attività di Link Building, con diversi clienti che sono riusciti ad ottenere ottimi risultati attraverso l’utilizzo di questa tecnica.

Nel primo caso un sito è passato dalla 7° alla 1° posizione utilizzando 11 nuovi Link, il secondo ha addirittura recuperato 17 posizioni ( dalla 18° alla 1° ) attraverso un buon utilizzo di collegamenti, per una Keyword strategica nel loro mercato con un volume di 135 mila ricerche mensili grazie all’impiego di 7 Link.

Creare una strategia SEO

La conclusione finale di questo studio ci porta a chiarire un ulteriore passaggio: i Link non sono l’unico fattore fondamentale per il ranking su Google e come ogni altro elemento non bisogna abusarne.

Sconsigliamo ovviamente attività come il Link Spam o similari per puntare all’ottenimento del maggior numero di collegamenti, infatti è bensì la qualità e la pertinenza a rendere un Link di qualità, non il numero.

I buoni collegamenti non possono in alcun modo salvare contenuti di scarsa qualità proprio come quelli non in tema, sono solo un miglioramento applicabile ad una buona struttura SEO friendly.

Bisogna quindi applicare tutti i fattori di ranking che permettano una buona indicizzazione, sia on site che off site, per rendere l’intera struttura appetibile agli occhi di Google e facilmente indicizzabile.

Altri articoli del nostro blog

Pronto a conquistare il World Wide Web?

Raccontaci il tuo piano a voce, per mail o inviandoci un messaggio subliminale.